Educazione Civica Legalità

Educazione Civica- Legalità

La cultura #senzapaura dalla criminalità organizzata passa attraverso l’educazione nelle scuole affinché nessuno possa mai più dire non vedo, non sento, non parlo.

Grazie ai magistrati, ai testimoni di giustizia, alle forze dell’ordine e ai volontari che si alzano per dire #noallamafia.

Scuole in Rete

Video Lezione - 100 minuti

Le Scuole in Rete per un Mondo di Solidarietà e Pace organizzano per il sabato 20.3.21 dalle ore 9:00, in contiguità con il 21 marzo, ricorrenza ufficiale della giornata della Memoria e dell’Impegno per le vittime delle mafie promossa da “Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie” e divenuta giornata nazionale con la legge 20/2017, un incontro tra gli studenti bellunesi e l’ex procuratore capo di Verona Guido Papalia dal titolo: Storia delle Mafie.
Guido Papalia è stato impegnato Caltanissetta, Reggio Calabria, Brescia e Verona in grandi e famose inchieste su terrorismo (Cesare Battisti, caso Dozier), tangentopoli, narcotraffico e mafia. Tra le più famose quelle relative al rapimento del generale americano James Lee Dozier rapito dalle Brigate Rosse e liberato a Padova dopo tre mesi, l’arresto e la condanna per rapina di Cesare Battisti, le inchieste che smantellarono il narcotraffico a Verona, soprannominata allora la Bangkok d’Italia.
Il procuratore tratterà della storia della mafia, vecchia e nuova, della legalità, delle regole, della scuola e della cultura, come antidoto alle mafie, nel solco del tema proposto quest’anno anche da libera, perché, come disse Antonino Caponnetto, la mafia teme più la scuola della giustizia.
L’impegno per la legalità è inerente alla nascita delle Scuole in Rete, socia di Libera al pari della Consulta Provinciale degli Studenti. L’anno scorso, iniziata la pandemia e annullata la solita cerimonia pubblica tradizionalmente organizzata assieme a Libera in Piazza dei Martiri a Belluno gli studenti del network e della Consulta hanno acquistato spazio sui giornali locali per pubblicare tutti i nomi delle vittime innocenti di Mafia, perché solo il ricordo permette di riveder le stelle, come recita lo slogan della giornata di quest’anno.
L’incontro è organizzato in sinergia con l’Ufficio Scolastico Provinciale, la Consulta Provinciale degli Studenti, le associazioni “Amici delle Scuole in Rete”, “Gianni Ballerio” e il coordinamento provinciale di Libera, Nomi e Numeri contro le mafie.L’iniziativa ha inoltre il patrocinio dell’Ordine degli avvocati di Verona.
L’incontro si svolgerà per gli studenti delle Superiori e delle classi terze delle scuole medie su piattaforma zoom, ma sarà visibile per tutti in streaming sul sito www.studentibelluno.it

Nel perseguire gli obiettivi della dell’agenda 2030 e di tante organizzazioni nel mondo, la APS “Gianni Ballerio” sostiene tutte le iniziative che sviluppano rispetto, pace e armonia fra i popoli. Questo progetto favorisce il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

Agenda 2030
Agenda 2030
Agenda 2030
Agenda 2030
Seguici su Facebook

Lascia un commento