Legalità

DIRITTI UMANI

La sede operativa della APS “Gianni Ballerio” di Saronno in collaborazione con tutte le associazioni della rete “4 Passi di Pace” vi invita all’incontro organizzato per avere un contatto diretto con chi promuove un’informazione libera in difesa dei Diritti Umani in Birmania

4 Passi di Pace

Sito WebFacebook

Legalità
Legalità
Legalità

Diritti Umani in Birmania Streaming su Youtube

PER  APPROFONDIMENTI

La responsabilità per promuovere i diritti umani

 “Il benessere dell’umanità, la sua pace e sicurezza, sono irraggiungibili a meno che e finché la sua unità non sia saldamente stabilita”.

La base per un impegno per i diritti umani è il riconoscimento dell’unicità dell’umanità, che richiede l’abbandono di pregiudizi, abbracciare le diversità e desiderare per ogni individuo l’opportunità di sviluppare le proprie capacità.

Tale approccio ai diritti umani è ben differente dal limitarsi a prevenire interferenze con la libertà di azione dell’individuo.

La realizzazione dei diritti universali implica la promozione della dignità umana. La tutela legale dei diritti umani e la libertà dall’oppressione del governo sono essenziali per la dignità umana, ma la dignità è favorita dal modo in cui si viene trattati dagli altri.

E’ impossibile attuare i “diritti” umani senza un senso di responsabilità collettiva.  L’umanità è un corpo interconnesso, è opportuno che ogni singolo membro sia vigile nelle violazioni dei diritti umani.

I diritti legali sono bilanciati dalle responsabilità e gli stati sono obbligati a rispettare i diritti ai sensi del diritto internazionale. Tuttavia, la “responsabilità” comprende il riconoscere l’unità della razza umana e per questo promuovere i diritti umani di altri.

Il quadro dei diritti va ampliato da un paradigma antagonista – governo / cittadino – a uno cooperativo di relazioni tra tutti gli esseri umani. Ognuno ha un ruolo essenziale nell’attuazione dei diritti fondamentali: assumersi la responsabilità di garantire i diritti umani gli uni degli altri.

” È concepibile un dono più grande di questo, che un individuo, guardando dentro sé stesso, trovi che confermando la grazia di Dio è diventato la causa della pace e del benessere, della felicità e del vantaggio per i suoi simili? No, per l’unico vero Dio, non c’è felicità più grande, non c’è gioia più completa “. (scritti bahá’í: Secret of Divine Civilization , pp. 2-3.)

Bibliografia: commento della Baha’i International Community sulla bozza di “Dichiarazione sul diritto e la responsabilità degli individui, dei gruppi e degli organi della società di promuovere e proteggere i diritti umani universalmente riconosciuti e le libertà fondamentali”, presentata alla 50° sessione della Commissione sui diritti umani in risposta a un invito di Ibrahima Fall, Segretario generale aggiunto per i diritti umani, rilasciato in conformità con la risoluzione 1993/92 della Commissione per i diritti umani

Statuto APS “Gianni Ballerio” Art. 4.1.7

… – Promozione e tutela della dignità dell’individuo e dei diritti inviolabili dell’uomo, come singolo e nelle formazioni sociali ove svolge la propria personalità, contenuti nella Costituzione (italiana), nella Carta dell’Unione Europea, nella Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo, nelle Convenzioni ratificate e ratificande dall’Italia …

Inoltre nel perseguire gli obiettivi dell’agenda 2030 e di tante organizzazioni nel mondo, la APS “Gianni Ballerio” sostiene tutte le iniziative che sviluppano rispetto, pace e armonia fra i popoli. Questo progetto favorisce il raggiungimento di tutti gli obiettivi 2030:

Seguici su Facebook

Lascia un commento