Arte e Alzheimer

Arte e Alzheimer

Sinfonie per il Natale

 L’APS  “Gianni Ballerio” insieme ad altre associazioni ha collaborato alla realizzazione, del concerto “Sinfonie per il Natale” al Teatro Camploy di Verona. L’evento pubblico nasce in nome della solidarietà e in particolare per sostenere l’Associazione Alzheimer Italia di Verona ONLUS. L’Alzheimer Italia è da anni impegnata nell’aiuto quotidiano ai malati affetti da questa inesorabile malattia e per sostenere i servizi gratuiti per le loro famiglie. L’evento ha e regalato al pubblico una piacevole serata di arte espressa in musica, danza e poesia.Arte  e Alzheimer  

Arte e Alzheimer

Arte e Alzheimer

Mai soli

La presidente dell’Associazione Alzheimer Maria Grazia Ferrari, con la presenza di alcuni degli artisti e dell’assessore ai Servizi sociali Maria Daniela Maellare ha presentato in Municipio il significato e le finalità dell’evento. Questa importante  associazione scaligera non ha lasciato  mai soli malati e familiari, anche durante il lockdown poiché la solidarietà non può venire a mancare nei momenti più difficili e bui, quest’impegno deve perciò essere condiviso con la  cittadinanza intera. L’arte espressa nel concerto ‘Sinfonie per il Natale’ ha raggiunto l’animo e il cuore degli intervenuti insieme alla consapevolezza dell’essenzialità  dei servizi dedicati a chi soffre di Alzheimer. 

Il ricco programma nella prima parte del concerto, ha proposto un omaggio al “Bolero”, con undici canzoni a cura dei maestri Giuliana Bergamaschi, Claudio Moro e Luca Pighi, intervallate dalla lettura di alcuni brani di Gabriel Garcia Marquez a cura dell’attore Guido Ruzzenenti, e con la danza, sulle note di Bolero di Maurice Ravel, dei ballerini della scuola Garda Danze, presentati dal professor Mario Guidorizzi. Arte e musica in nome della solidarietà anche nella seconda parte con la coinvolgente esibizione dl coro Gospel “Mélos Idé” ed infine cinque famosi motivi dedicati alle Sante festività, magistralmente interpretati dalla flautista Eugenia Soregaroli. Il ricco programma nella prima parte del concerto

Seguici su Facebook

Lascia un commento