Una Scuola di Calcio in Brasile?

Una scuola di calcio in Brasile?

è un progetto educativo e inclusivo della parrocchia di Jesus Ressuscitado , una comunità nella favela di Salvador de Bahia dove Don Andrea Perego, un missionario fidei donum della provincia di Lecco, che opera ora in Brasile.

La realtà delle favelas è un contesto difficile spesso fatto di povertà, violenza e diritti negati, dove don Andrea ha saputo aprire la porta alla speranza offrendo ai giovani, attraverso lo sport, uno spazio aperto all’accoglienza, al gioco, all’aggregazione.

Un’esperienza per far crescere l’autostima, ma anche la collaborazione e il rispetto delle regole, insieme a relazioni più aperte e rispettose degli altri  e di se stessi.

Il progetto della scuola di calcio  è sostenuto da APS Ballerio ETS che da qualche tempo era in contatto con le volontarie lecchesi e già dal mese di novembre hanno avviato una raccolta fondi con le Arance di Ribera. 

Le favelas sono contesti abitativi di recupero(baraccopoli-slum) che si sviluppano in condizioni di povertà e degrado ai margini delle grandi metropoli. Questi quartieri  sono composti da baracche, ma anche case di mattoni, spesso senza luce, acqua e servizi igienici.
Problemi comuni in questi quartieri sono il degrado, la criminalità diffusa e gravi problemi di igiene pubblica dovuti alla mancanza di idonei sistemi di fognatura e acqua potabile.
Secondo il Brazilian Institute of Geography and Statistics nelle favelas brasiliane vivono oltre 11 milioni di persone. Gli abitanti delle favelas spesso non hanno un documento d’identità o un indirizzo.

Vuoi saperne di più?

Seguici su Facebook

Lascia un commento