Foglie dello stesso Albero

Intrecci di fili e storie

Intrecci di Fili e Storie

Intrecci di fili e storie

Intrecci di fili e storie

L’albero dell’unità

è una coperta che ci protegge, ci rassicura, ci avvolge;

— è una coperta composta (con scampoli, avanzi e ritagli di tessuti) da mani diverse (esperte o alle prime armi, giovani e meno giovani, abili o incerte);

— è una coperta la cui realizzazione ha stimolato la fantasia, ha creato legami di amicizia e ha riunito attorno a un tavolo donne di varie provenienze, unite nel raggiungimento di un obiettivo – quello di divulgare il concetto che: “siamo tutti foglie dello stesso albero”. 

“Intrecci di fili e storie”

è un’iniziativa, che rientra fra gli eventi organizzati dal Comune di Cernusco sul Naviglio in occasione del: KUNE – Culture in Festival e avrà luogo il 31 maggio e 1° giugno p.v., coordinata dall’APS Gianni Ballerio ETS.

Intrecci di fili e storie

Il Festival

sarà multiculturale e multietnico, in sintesi: “una festa di tutti” che vedrà l’esposizione al Parco Trabattoni di Cernusco di una coperta realizzata con il contributo di tante donne di diversi Paesi.

Si tratta di un “effetto patchwork”, un mosaico di tessuti, un’opera collettiva di collaborazione e di armoniosa unità d’intenti simboleggiata dall’Albero dell’Unità, un progetto in divenire che ha preso forma man mano che ognuna delle partecipanti lasciava i confini della propria personalità e del proprio ego per assaporare una sempre maggiore consapevolezza che i risultati più grandi si ottengono attraverso un lavoro d’insieme.

Foglie dello stesso Albero

Grazie a:

Adriana C., Adriana N., Angela, Anna B., Anna G., Bhasma, Carmela, Cecilia, Esperanza, Farah, Flor, Gabriella, Giovanna, Giusy, Grazia, Ileana, Karen, Laila, Laura M., Laura R., Lina, Lucilla, Mariella, Mehri, Rosella, Silvia, Tatiana, Valentina, Virginia, Luciano e Mario in rappresentanza di Ecuador, Egitto, El Salvador, Iran, Italia, Marocco, Moldavia, Perù.

Kune – Culture in Festival 2024

KUNE

 “Kune  Culture in Festa”, festival di contaminazioni, collaborazioni, conoscenza e scoperta di culture che vivono e animano la realtà culturale italiana e cernuschese. Il nome “Kune”, che significa “insieme” in esperanto, è stato scelto dalla cittadinanza, a cui negli scorsi mesi è stato proposto un questionario per contribuire a individuare il nome perfetto per un festival di questo tipo.

Seguici su Facebook

Lascia un commento