Violenza Domestica

Violenza Domestica

Violenza Domestica

Violenza Domestica, le statistiche dicono che 1 donna su 3 subisce violenza e i dati sono stabili da anni.
L’urgenza di intervenire è evidente . Occorre intervenire a tutti i livelli e in modo più incisivo: anche incontri come quello organizzato lo scorso 22 novembre , anche se non risolutivi, possono essere  utili per promuovere una maggiore consapevolezza. E’ importante far conoscere cosa si intende per “violenza”, come chiedere aiuto, facendo sapere quali sono le istituzioni e le figure professionali qualificate per dare assistenza.

L’incontro ha evidenziato più volte la necessità di parlare per far emergere episodi e criticità.
Il concetto 
 “aiutateci ad aiutarvi” significa che insieme si può superare la violenza, con la speranza che in futuro non sarà più necessario organizzare incontri come questo. violonza domesticaquello organizzato lo scorso 22 novembre quello or

Riconoscere e Prevenire

La tavola rotonda è stata organizzata dall’Associazione Joseph in collaborazione con l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Montecchio Maggiore, sono intervenuti l’avvocato Erika Gaigher, il Sostituto Commissario della Polizia di Stato Roberto Minervini e la dott.ssa Lorena Peotta, psicologa e rappresentante dell’associazione APS “Gianni Ballerio”. violonza domestica

L’incontro era rivolto a ragazzi di seconda, terza e quinta superiore dell’Istituto Silvio Ceccato del medesimo comune e che studiano diritto. Con l’occasione si è fatto loro formazione sulla realtà legislativa e attuativa che disciplina la violenza domestica in Italia e si sono esplorate le cause e le dinamiche dal punto di vista psicologico. Oltre alla formazione sul tema, i relatori si sono rivolti espressamente agli studenti, rispondendo alle loro domande e cercando di stimolare la loro curiosità e sensibilità.

Violenza Domestica

Vista la delicatezza del tema, è stata data la possibilità agli studenti di fare domande anonime, scritte su foglietti raccolti dagli insegnanti. Una di queste era: “come si fa a trovare il coraggio di parlare?”. Inoltre in sala una persona ha manifestato tensione ed è stata subito accolta da un insegnante e dai suoi compagni.

Se in un contesto relativamente piccolo, erano 150 ragazzi, si è manifestata subito la richiesta di aiuto, quanto bisogno c’è? violenza domestica

violenza domestica

Seguici su Facebook

Lascia un commento